Vogliamo dedicare il weekend formativo, primo appuntamento della proposta estiva dell’Azione Cattolica diocesana, che si terrà sabato 15 e domenica 16 giugno, ad iniziare insieme il percorso assembleare.
Vorremmo che il modulo formativo estivo fosse un tempo ed un luogo di confronto, per rafforzare le belle relazioni, per ascoltare la Parola e le parole che suscitano idee, nella convinzione che insieme si va più lontano. Ecco perché è fondamentale che ogni presidente parrocchiale, ciascun consigliere territoriale o diocesano, tutti gli aderenti si sentano interpellati come protagonisti della vita associativa, portatori di quel Bene che vogliamo condividere e custodire insieme.
Sabato 15 giugno, presso l'Abbazia di Maguzzano, dalle ore 14.30, ci aiuterà ad avviare la riflessione Gioele Anni, consigliere nazionale del settore giovani, che tutti abbiamo riconosciuto nelle giornate del Sinodo dei Giovani. Egli riprenderà le parole che PapaFrancesco ha consegnato il 27 aprile 2017 al Fiac (Forum Internazionale dell’Azione Cattolica) e quindi anche all’AC nazionale, diocesana e a ciascuna associazione territoriale. Da questa “magna charta” emergono temi e modi che delineano il futuro dell'Azione Cattolica. Nelle attività laboratoriali tradurremo le parole in attenzioni, attività, percorsi, progetti, concreti e sostenibili. Il Consiglio diocesano di domenica mattina raccoglierà e condividerà gli esiti dei laboratori come modalità di essere discepoli missionari nella Chiesa e nel mondo, pronti ad uscire, a spalancare le porte per incontrare Cristo nei fratelli. La preghiera della liturgia delle ore, la celebrazione eucaristica, il dialogo fraterno, che vivremo in quei due giorni, esprimono la cura della vita  interiore, nutrimento della vita quotidiana.